Cerca

LASAGNE TRICOLORI ALLA TREVIGIANA

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Approfittando della stagionalità del radicchio, oggi parliamo di un piatto veloce e gustoso da abbinare ad un buon vino!

Facile da preparare, 25′ di cottura, 600 calorie a porzione.

Ingredienti per 4 persone.

250 g di sfoglia fresca all’uovo, 125 g di sfoglia fresca agli spinaci,1 bustina di zafferano,150 g di scamorza affumicata, 400 g di radicchio rosso trevisano, 1 piccola cipolla, mezzo bicchiere di vino rosso, 4 cucchiai di olio di oliva, 40 g di burro, sale q.b.

Preparazione

Ritagliare la sfoglia in quadrati di circa 10 cm di lato, ottenendo 8 quadrati di pasta all’uovo e 4 di pasta agli spinaci.

Mondare il radicchio rosso, lavarlo, scolarlo bene e tagliarlo a striscioline di 1 cm.

Scaldare l’olio in una padella e rosolarvi la cipolla tritata finemente, senza farla colorire.

Aggiungere il radicchio e farlo insaporire per 3 minuti a fuoco vivace.

Bagnare con il vino rosso, salare e far cuocere per altri 5 minuti.

Cuocere in acqua bollente salata 4 lasagne all’uovo per 3 minuti circa, scolarle con un mestolo forato, immergerle in una ciotola con acqua fredda e metterle ad asciugare su uno strofinaccio pulito.

Cuocere allo stesso modo le lasagne verdi e scolarle e asciugarle con lo stesso procedimento.

Aggiungere all’acqua di cottura lo zafferano e farvi cuocere le ultime lasagne all’uovo per renderle gialle.

Eliminare la scorza esterna della scamorza e tagliarla a fettine di 2mm di spessore.

Scaldare il forno a 220°, coprire con un foglio di carta da forno una placca da cottura, adagiare le quattro lasagne bianche, aggiungere sopra del radicchio e scamorza.

Coprire con le lasagne verdi e poi con quelle gialle, alternando il ripieno di radicchio e scamorza.

Irrorare l’ultimo strato con il burro fuso e passarle per 25 minuti in forno. Servirle ben calde!

Ecco una ricetta semplice ma molto gustosa.

A livello nutrizionale il  Radicchio Rosso di Treviso, rappresenta una vera miniera di antiossidanti necessari a contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare, ma anche di tanti altri nutrienti necessari a una dieta bilanciata, per ridurre il rischio di malattie e migliorare lo stile di vita.

In abbinamento proporrei un vino bianco aromatico e fruttato, con una buona gradazione alcolica.

Pinot grigio, Gewürztraminer, Nuragus di Cagliari, Garganega, Riesling, Ribolla gialla, per citarne alcuni.

Al prossimo articolo!

Cristina

https://cristinadominici.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *